· 

Manipura: chakra del Plesso Solare

Manipura significa Città del Gioiello, gemma rilucente.

La proiezione anteriore è  localizzata all’altezza della bocca dello stomaco  ed una delle nadi ad esso collegata sale fino agli occhi influenzando la VISTA.

 

Questo punto energetico ha a che fare con la nostra salute emozionale e rappresenta la forza e l’energia; è il chakra del POTERE e della VOLONTA’.

 

Dal punto di vista fisico, da energia a stomaco, fegato, pancreas, diaframma, colon, cistifellea e parte bassa dell’esofago.

Insieme al chakra dell’ombelico (di cui non parleremo in questa sede, in quanto non fa parte dei 7 chakra delle linea kundalini), il plesso solare si occupa dell’apparato gastrointestinale, ed è quindi responsabile dei processi digestivi e di assimilazione nel corpo. Influenza, inoltre, i livelli di colesterolo e la qualità del sangue. A livello ormonale, è legato all'insulina.

Per cui il suo squilibrio può portare a bruciori di stomaco, ulcera, problemi digestivi, diabete, disturbi del fegato come infezioni ed infiammazioni o della cistifellea con calcoli biliari.

Può anche provocare il cattivo funzionamento del diaframma, causando difficoltà respiratorie o singhiozzo.

 

LA SFERA EMOTIVA

 

Questo chakra, insieme a quello del cuore, è responsabile della produzione delle nostre emozioni. Ma, a differenza di qeust’ultimo, è orientato a se stessi ed è quindi importante per l’auto-affermazione e l’auto-realizzazione. Qui risiede il coraggio di manifestare ciò che siamo. Ecco che, quando ha un livello energetico equilibrato, produce emozioni positive come ad esempio, la riconoscenza, l’autostima, la vitalità, la spontaneità e la costanza .

Quando, invece, l’energia non fluisce bene, è carente o in eccesso, produce emozioni negative, come ad es. rancore, odio, mancanza di autostima, autocommiserazione, gelosia, aggressività (infatti, una delle espressioni rivelatrici di uno squilibrio a questo chakra, sono gli scoppi d’ira o la repressione di questa. Ma è una rabbia rivolta soprattutto verso se stessi: nel senso che, se ad esempio ci sentiamo caricati da altri di un dovere che non ci compete, cresce dentro di noi una rabbia che sembra rivolta all’esterno, ma, in realtà, è verso di noi, in quanto incapaci di far valere il nostro poter personale).

 

Essendo legato all’espressione del proprio potere personale, un blocco o comunque uno squilibrio di questo chakra  può portare: conflitto di potere, difficoltà ad amare ed innamorarsi (reprimendo il proprio modo di essere), svalutazione del proprio ruolo sociale, difficoltà a manifestare se stessi in modo autentico.

Può causare depressione, contrapposizione tra desiderio di avere tutto e sensazione di non ottenere niente, manipolazione affettiva (sto bene solo in presenza dell’oggetto del desiderio) e anche un eccessivo spirito competitivo.

 

Nel plesso solare troviamo la nostra risposta emozionale nei confronti dell’ambiente esterno , ma è una risposta condizionata dal nostro passato, dalle convinzioni e dall’equilibrio degli altri centri energetici. Quindi qui elaboriamo le esperienze.

E’ infatti il chakra più legato di tutti alle convinzioni auto-limitanti ed è qui che si può determinare la timidezza o l’incapacità di affrontare le situazioni della vita.

Dato che è legato alla forza di volontà, uno dei suoi poteri è il CONTROLLO, nel senso che, qui, reprimiamo le emozioni ogni volta che viviamo un conflitto. 

 

 

 I CONFLITTI legati al 3° Chakra

 

  ✔️ 1. ISOLAMENTO - la persona si rapporta difficilmente agli altri. Vorrebbe stabilire dei contatti, ma si sente    come bloccata interiormente, quasi immobilizzata e quindi si sente sola anche quando in compagnia.

 

  ✔️ 2. INSODDISFAZIONE - la persona vuole sempre di più, è come se rincorresse continuamente qualcosa che la renderà felice, ma non riesce mai raggiungerla. Si tortura emotivamente non godendo mai di quello che ha, perché sente che non è abbastanza.

 

  ✔️ 3. IPER CONTROLLO - la persona tende a concentrarsi su cosa gli altri pensano di lei e quindi reprime se stessa per cercare di piacere, sentendosi così costantemente sotto pressione e insoddisfatta.

 

  ✔️ 4. FAME DI ENERGIA - qui si apre il discorso del cosiddetto VAMPIRISMO ENERGETICO: riguarda le dipendenze affettive e tutti i legami tossici tra due persone.

Da una parte c’è chi, sentendosi frustrato, desidera controllare, umiliare, possedere e svalutare l’altro, cosicché la persona “vampirizzata” si senta scarica, incapace di reagire, priva di forze e di volontà . Quest’ultima diventa quindi passiva, avendo però attacchi repentini di aggressività quando scatta il meccanismo di auto-conservazione

Corrispondenze


COLORE: 

giallo

 

PETALI:

 10

 

MANTRA: 

Ram

 

ANIMALI SIMBOLICI: 

Ariete

 

ELEMENTO: 

Fuoco

 

VOCALE: 

O aperta

 

FUNZIONE SENSORIALE: 

vista

 

PIANETA: 

Marte

 

ESSENZA: 

Rosmarino

 

PIETRE: 

quarzo citrino, ambra, occhio di tigre

 

ALBERO DELLA VITA:

Gevurah, giustizia

TAROCCHI: 

Il Carro, l'Eremita, la Giustizia

 

NOTA MUSICALE: 

Mi

 

SIMBOLO GEOMETRICO: 

un triangolo equilatero con il vertice verso il basso

 

PRESENZA ANGELICA: 

Arcangelo Uriele

 

TEMI CENTRALI: 

forza di volontà, potere, sentimenti, personalità, autocontrollo

 

DISTURBI FISICI: 

malattie del fegato, diabete, malattie nervose, disturbi allo stomaco, disturbi alla cistifellea e alla milza

 

DISTURBI PSICHICI: 

disturbi del sonno, insicurezza, carenza di autostima, disturbi alimentari, ira

 

MEDICINA CINESE: 

VC15 Vaso Concezione 15  (Coda di Tortora) - anteriore

VG9 Vaso Governatore 9 (Supremo Yang) - posteriore

 

ORMONI: 

insulina

 

PARTI DEL CORPO: 

pancreas, fegato, stomaco, milza, intestino tenue, cistifellea

 


Se ti piace, condividi:

...e scrivi qua i tuoi commenti

Scrivi commento

Commenti: 0