· 

Semi di Sesamo


 

I Semi di sesamo provengono da una pianta appartenente alla famiglia delle Pedaliaceae.

L’albero, originario dell’oriente,  presenta dei bellissimi fiori color violaceo con sfumature bianche.

 

Attualmente il sesamo viene coltivato in India, Birmania e Cina, mentre in Europa si trova particolarmente in Grecia e nel Sud dell’Italia.

 

Dalla colorazione dei suoi semi si distinguono tre varietà principali: semi bianchi, neri e rossastri.

 

 

 

Questi semi sono ricchi di proprietà nutritive:

 

✔️ Minerali (calcio, fosforo, zinco, sodio, boro, nichel, cromo, manganese, potassio, rame, selenio e magnesio).

 

✔️ Vitamine (Vitamina A, B1, B2, B3, B5, B6, E e J)

 

✔️ Aminoacidi (alanina, arginina, cistina, glicina, fenilalanina, istidina, lisina, isoleucina, leucina, prolina, metionina, serina, tirosina, triptofano, valina e treonina)

 

✔️ Acidi grassi (acido oleico e linoleico - omega 3 - , che gli conferiscono capacità protettive nei confronti del cuore e del sistema cardiocircolatorio).

 

A COSA SERVONO


Le proprietà ed i benefici del sesamo sono numerosi e non si esauriscono nel campo alimentare, ma si estendono anche a quello farmaceutico, cosmetico ed erboristico.

 

 

✔️ Per le ossa: l’abbondanza di calcio presente in questi semi è un'ottima prevenzione dell’osteoporosi e delle malattie reumatiche.

 

✔️ Per il sistema nervoso: i minerali e le vitamine presenti permettono un aumento della serotonina, funzionando così come regolatori dell'umore e facilitando il sonno.

 

✔️ Per il sangue: la presenza di vitamina E aumenta la circolazione sanguigna. Inoltre, grazie alla capacità di far aumentare le piastrine sono utili in caso di emoglobina bassa e anemia. 

 

✔️ Per il sistema immunitario: essendo ottimi integratori naturali di zinco e selenio, sono capaci di rafforzare il sistema immunitario e di frenare l’azione dei radicali liberi. 

 

✔️ Per la digestione: il contento di fibre alimentare apporta benefici all’apparato digestivo e ne facilita il processo.

 

 

Inoltre, il contenuto in acido oleico aiuta ad abbassare il colesterolo cattivo (LDL), aumentando invece quello buono (HDL). I grassi che compongono questi semi oleosi sono prevalentemente insaturi (omega 6 e omega 3), utili nella prevenzione di malattie cardiocircolatorie.

 

I semi di sesamo sono indicati anche in caso di nausea, mal di testa e vomito.  

Aiutano a combattere l'alopecia e la caduta dei capelli avendo un effetto positivo sulla circolazione sanguigna.

 

Nella medicina popolare di molti paesi il sesamo ed i suoi semi in particolare, sono stati utilizzati per la cura della pelle ed il trattamento del dolore.

 

COME SI USANO


 

Il sesamo viene utilizzato nella preparazione dei più variegati piatti, nell’impasto del pane, prodotti da forno in generale, insalate e muesli.

I semi, sostituiti al pangrattato, sono ideali per preparare verdure impanate dl sapore esotico. 

 

N.B. L’assunzione dei semi di questa pianta è molto indicata per i celiaci in quanto il glutine è praticamente assente

 

 

In ambito cosmetico l'olio di sesamo è molto diffuso per mantenere il tono della pelle, contrastare le smagliature, ridurre le rughe e lenire la pelle arrossata.

Applicato su capelli, dona forza e lucentezza quando sfibrati e indeboliti da phon e spazzola. Riequilibra inoltre il cuoio capelluto riducendo le infiammazioni e risultando, così, un ottimo rimedio naturale contro la forfora.

 

Si può utilizzare facendo impacchi sui capelli per una decina di minuti e procedere poi con abbondante risciacquo e l'abituale lavaggio.

Se ti piace, condividi

Scrivi commento

Commenti: 0